Vai ai contenuti

Menu principale:

Il nuovo altare

Il nuovo altare, benedetto il 13 Settembre 2009 dal Parroco della Collegiata, don Giovanni Isonni, è stato eseguito su progetto dell’Architetto rivolese Gianfranco Gritella e si presenta con una stilistica decisamente moderna racchiudendo in sé solidi geometricamente perfetti a sottolineare, unitamente al colore bianco, la purezza di un credo trascendentale.
La piramide anteriore coricata, che si presenta con la base rivolta verso i fedeli, allude alla vita terrena che percorrendola si fa via via sempre più stretta e breve sino a raggiungere un punto estremo di non ritorno, attraverso il quale dobbiamo passare tutti.
Nel momento del trapasso, all'atto di iniziare il viaggio eterno, si apre una porta, rappresentata dalla finestrella quadrata, oltre la quale comincia una nuova vita simboleggiata da una identica piramide, però con la base rivolta verso il celebrante e quindi nascosta alla vista dei fedeli.
In quel preciso momento la morte e la vita si congiungono e si realizza la conoscenza del Divino. Questo Elemento è rappresentato dalla sfera, figura che allude, con infiniti richiami teologici, al Dio creatore.
La croce dorata applicata sul fronte anteriore simboleggia inconfondibilmente l'appellativo che definisce la Cappella.

Ultimo aggiornamento: 01/08/2018
Torna ai contenuti | Torna al menu